Chi siamo

Il Sistema Bibliotecario Provinciale di Rovigo (SBP)

Nel 1997 la Provincia di Rovigo e l’Accademia dei Concordi di Rovigo, in considerazione del ruolo essenziale che le biblioteche hanno nello sviluppo culturale e sociale di ciascuna comunità, hanno avviato il progetto di costituzione del Sistema Bibliotecario Provinciale allo scopo di rafforzare e sviluppare le attività delle biblioteche attraverso la cooperazione e l’organizzazione comune di alcuni servizi.

Il Sistema Bibliotecario Provinciale è la rete costituita dalle biblioteche della provincia di Rovigo con l’obiettivo di valorizzare le risorse biblioteconomiche presenti sul territorio ed il potenziamento della qualità e quantità dei servizi da offrire ai cittadini utenti di biblioteca.

Gli enti aderiscono sottoscrivendo una convenzione con la Provincia di Rovigo, nella quale sono stabiliti gli impegni a carico delle parti.

Il Sistema Bibliotecario Provinciale svolge la propria attività sulla base di programmi annuali di sviluppo, approvati dalla Regione Veneto.

Il progetto è attualmente sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Contributi allo sviluppo sono stati offerti, in fase iniziale, anche dalla Fondazione Banca del Monte di Rovigo.

Attualmente aderiscono alla rete di cooperazione SBP 58 biblioteche: 43 biblioteche civiche, 3 biblioteche per ragazzi, 5 biblioteche scolastiche, 7 biblioteche di altri Enti e Associazioni (tra i quali la Provincia di Rovigo, Ente capofila del SBP, e l’Accademia dei Concordi, partner tecnico-biblioteconomico del SBP).

Le biblioteche aderenti al Sistema Bibliotecario Provinciale di Rovigo implementano il catalogo collettivo on-line (OPAC SBP) che è consultabile liberamente da qualsiasi postazione internet.

Alla data del 31.12.2017 il catalogo presentava 449.563 unità librarie per 238.535 record.

Poiché non tutto il posseduto delle biblioteche è stato fino ad ora inserito nel catalogo collettivo, qualora non siano trovati dei titoli si consiglia di consultare comunque la propria biblioteca di riferimento; se anche questa dovesse risultare sprovvista del materiale cercato, il bibliotecario inoltrerà una richiesta alle altre biblioteche della rete per una verifica sul materiale non in catalogo e, in caso di necessità, proporrà eventuali indagini sulle biblioteche fuori sistema.