Libri Infininti XIV ed.: la lettura fa 90!

Al via la XIV edizione del progetto di promozione alla lettura “Libri Infiniti 2018”, rassegna promossa dalla Provincia di Rovigo, dal Sistema Bibliotecario Provinciale SBP ed organizzata in collaborazione con i Comuni, le biblioteche aderenti a SBP, le scuole e Fondazione Aida di Verona.
L’obiettivo dell’iniziativa è avvicinare i giovani al mondo della letteratura, attraverso incontri con l’autore, letture animate, laboratori, tutto dedicato ai bambini e ai ragazzi, dalla scuola dell’infanzia fino alla secondaria di I grado.
Libri Infiniti continua ad ampliarsi per quanto concerne proposte e partecipazione, grazie al costante ed impegnativo lavoro di sinergia della rete bibliotecaria. Quest’anno arriva a 90 il numero degli incontri realizzati su tutto il territorio, dall’alto, medio e basso Polesine. Appuntamenti che vedono coinvolti 5 tra autori ed illustratori del panorama editoriale nazionale per ragazzi e 4 animatori professionisti, 25 comuni e 26 biblioteche, con circa 70 scuole e 3.700 bambini e studenti.
L’edizione 2018, dal tema “Laboratori di carta”, in partenza il 4 aprile, è articolata in tre sezioni, dedicate a diversi target ed interessi dei giovani lettori.

La sezione “Incontri con l’autore”, indirizzata alla scuola primaria e secondaria di I grado, vanta la presenza di interessanti autori ed illustratori noti al panorama letterario italiano, come Silvia Bonanni, Massimo De Nardo, Marco Paci, Lorenza Farina e Manuela Simoncelli. 14 gli incontri in programma, si va dal tema del rispetto al senso civico a come superare la timidezza e le difficoltà attraverso amicizia e fantasia, dalla capacità di affrontare le avversità e di cambiare le cose al tema forte della malattia dei ricordi, l’Alzheimer, prendendosi cura di sé e dell’altro. Si affronteranno infine i problemi legati alle diversità, per promuovere l’altruismo ed instillare il coraggio di reagire alle ingiustizie.

La sezione “Incontri e laboratori”, rivolta alla scuola primaria e secondaria di I grado, vede la presenza di animatori/attori professionisti del Teatro Stabile di Verona e Fondazione Aida: Marta Boscaini, Matteo Mirandola e l’attore, regista ed autore Pino Costalunga. 41 i laboratori con letture animate ed incontri dai titoli particolari ed accattivanti : “Leggere fa male alla salute”, “Sai fischiare Johanna?”, “Un drago sulle nuvole”, “Niente panico bambini”, “W gli errori”, “Nessuno è perfetto”, “Un inglese inglesissimo anatroccolo”, per citarne alcuni. Laboratori che affrontano svariate tematiche: l’importanza della lettura, l’amicizia, il rapporto speciale con i nonni, la diversità ed il coraggio di accettare gli altri e di essere sempre sé stessi, l’importanza della parola ed il suo uso, del linguaggio e delle lingue, la paura e la capacità di superarla, il rispetto ed il credere sempre nelle proprie capacità. Molteplici storie per sfaccettati sentimenti che fanno parte della quotidianità dei giovani e non solo.

Da ultimo, ma non per importanza, la sezione “Nati per leggere”, che ha il difficile ed interessante compito di avvicinare al libro ed al mondo della lettura i più piccoli.
“Nati per leggere” si articola in laboratori e letture ad alta voce dedicate ai bimbi della scuola dell’infanzia, dai 3 ai 5 anni.
Oltre agli animatori Matteo Mirandola e Marta Boscaini, quest’anno vi è l’ingresso nel gruppo anche di Marina Fresolone con un laboratorio tutto incentrato sulle emozioni, dal titolo “Un mondo di emozioni”. 35 i laboratori divertenti e curiosi, tra i quali: “Una settimana particolare”, “Ma quelli sono dinosauri!?”, “Viaggio al centro dello spazio”, solo per dare un assaggio della proposta didattica. Gli argomenti toccano temi cari ai bambini: i sentimenti che vanno dall’amore e la gioia, alla gelosia, rabbia e paura, storie sul rispetto dell’ambiente e della scuola, i rapporti con mamma, papà e i compagni, l’amicizia e la diversità, cosa piace e cosa no, storie di dinosauri e draghetti, bimbi che ne combinano di tutti i colori e bimbi curiosi.

“Lo scopo della rassegna – afferma Marco Trombini, Presidente Provincia di Rovigo – è quello di accrescere la passione per la lettura, di far superare l’idea che si tratti di un dovere scolastico ma che può diventare ed essere un momento di svago, di scoperta delle emozioni, dei sentimenti e scambio di esperienze. I bambini, infatti, ancor prima di camminare, imparano a leggere il mondo, prima col canale visivo e poi uditivo, ed è perciò fondamentale abituarli al contatto con il libro, a sfogliarne le immagini, al suono di una voce che legge, dare i corretti strumenti per far fronte alla loro inesauribile curiosità”.

Libri Infiniti rientra nel progetto regionale “RetEventi Cultura Veneto” ed è reso possibile grazie alla rete di cooperazione attivata dalla Provincia di Rovigo, il Sistema Bibliotecario Provinciale, i Comuni di Adria, Ariano nel Polesine, Arquà Polesine, Bergantino, Castelguglielmo, Castelmassa, Castelnovo Bariano, Corbola, Crespino, Ficarolo, Gavello, Guarda Veneta, Lendinara, Loreo, Melara, Occhiobello, Polesella, Porto Tolle, Porto Viro, Rosolina, Salara, San Bellino, Stienta, Taglio di Po, Trecenta, Accademia dei Concordi e il supporto organizzativo di Fondazione Aida di Verona.

Scarica il programma completo degli appuntamenti qui >>

Per informazioni:
Provincia di Rovigo Servizio Cultura
telefono 0425 386381 – 386364
mail: servizio.cultura@provincia.rovigo.it – servizio.biblioteca@provincia.rovigo.it
www.sbprovigo.it